Disturbi dell’Alimentazione

disturbi del comportamento alimentare sono tra i disturbi con maggiore incidenza nell’età adolescenziale e influenzano negativamente il corpo e la vita relazionale.

In un contesto socio-culturale che sembra richiamare continui confronti con la perfezione corporea, il lusso e il successo, il corpo diventa uno strumento manipolabile e plasmabile.

Nella scelta di non incorporare cibo – come nell’anoressia nervosa – vi è una chiusura (apparente) della relazione con esso, mentre nell’obesità, ingerendo cibo, si costruisce una protezione, una cintura.

La finalità è quella di separarsi/distanziarsi, in modo disfunzionale, dalla relazione con le figure primarie di riferimento (genitori) attraverso il corpo.

L’eccessiva assunzione o la non assunzione di cibo servono, dunque, a risolvere o a mascherare dei problemi di adattamento interno o esterno. Appare, perciò, evidente l’importanza di indagare i vissuti e le emozioni legate al cibo, incoraggiare l’espressione di sentimenti, promuovere un’apertura verso l’affettività.

 

RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA

 

Momenti critici della vita

Ansia, Attacchi di Panico

Fobie

Episodi depressivi

Problemi familiari